(ANSA) – ROMA, 15 SET – L’inflazione continua ad avere il segno più, ad agosto, solo in quattro città, tra i capoluoghi di regione e delle province autonome e quelle con più di 150 mila abitanti. L’Istat registra incrementi tendenziali dei prezzi più alti a Trento (+0,7%), Bolzano, Perugia (+0,5% per entrambe).
    Le flessioni più ampie sono, invece, a Reggio Emilia (-1,1%), Verona (-1,6%) e a Venezia (dove raggiunge -1,8%). (ANSA).
   

L’articolo originale lo trovi cliccando qui