La loro love story è da film
Si supportano a vicenda
Ci hanno messo impegno
Hanno ammesso i loro errori
Hanno rinnovato i voti nuziali
Hanno un look perfettamente coordinato
Sono degli ottimi genitori
Mantengono vivo il romanticismo

Posh e Becks, gli inglesi (quasi) più famosi della regina Elisabetta sono ancora qui. David Beckham, ex asso del calcio britannico, imprenditore, testimonial di successo, e Victoria Caroline Adams, ex Spice Girls oggi stilista ed esperta di stile, festeggiano 21 anni di matrimonio, da quel ricevimento eccentrico al castello di Luttrellstown in Irlanda, con tanto di cilindro e abiti coordinati.

Nel giorno dell’indipendenza americana, i Beckham si scambiano reciproche dediche. Lui, più ironico: «Bene, circa 23 anni fa ero seduto in una stanza con Gary Neville, e le Spice Girls passavano in tv. Mi sono girato e ho detto:  “Ohhhh, mi piace quella con la tutina nera”. Chi avrebbe pensato che dopo tutti questi anni festeggiamo 21 anni di matrimonio e abbiamo quattro figli perfetti (Harper, 8 anni; Cruz, 13; Romeo, 16, e il primogenito Brooklyn, 19, ndr) Grazie e buon anniversario», fa sapere David. «Buon anniversario, David», continua lei, condividendo le immagini più belle, «Non riesco a credere che siano passati 21 anni da quando abbiamo detto “sì”. Quattro bambini, quattro cani, tante risate e ti amo di più ogni giorno».

Negli anni le voci di crisi non sono mai mancate, motivate spesso con i presunti (e sempre rimasti tali) tradimenti di lui o con il caratteraccio di lei («non sorride mai», l’accusa più frequente). Ma David e Victoria quelle voci le hanno (quasi) sempre ignorate, replicando solo una volta ogni tot di anni. E a casa si sono sempre scambiati i ruoli, occupandosi dei figli al 50 per cento. Quando lei è fuori, è lui a portare i bambini a scuola o a mettersi ai fornelli. Del resto, ha imparato a cucinare durante il periodo in Italia. «Ci conosciamo meglio di chiunque altro e quando ci sono problemi ne parliamo sempre, affrontandoli insieme», ha rivelato lui poco tempo fa. Mai fingere, una delle loro regole: «Victoria mi piace per quello che è, non per altro». E ciò non vuol dire che i due abbiano nascosto gli alti e bassi. «Naturalmente si commettono errori», ha aggiunto sempre l’ex calciatore, «e noi tutti sappiamo che il matrimonio a volte può essere difficile. Ma ogni volta che abbiamo attraversato un periodo complicato non abbiamo fatto altro che parlare».

Anche il lockdown l’hanno passato insieme, nella loro casa nella campagna inglese, nel Cotswolds, poco distante dalla casa di Harry e Meghan. Da lì ci hanno mostrato frammenti della loro rilassante quarantena, tra passeggiate nei campi e serate accanto al camino. E se sono (decisamente) cambiati abiti e capelli, il loro abbraccio è quello di vent’anni fa.

LEGGI ANCHE

Harry e Meghan si allontanano (ufficialmente) ancora di più dalla royal family

LEGGI ANCHE

David e Victoria Beckham, appuntamento a Versailles

LEGGI ANCHE

Giuseppe Conte e Olivia Paladino, spettatori (a sorpresa) del cinema America

L’articolo originale lo trovi cliccando qui