(ANSA) – CORTINA D’AMPEZZO, 04 MAG – I Mondiali di Sci di Cortina 2021, primo grande evento sportivo svoltosi in piena pandemia, hanno chiuso con conti che hanno rispettato a pieno la sostenibilità finanziaria della manifestazione: 49 milioni di euro di fatturato, previsti al prossimo giugno, e circa 9 mln dei quali hanno beneficiato, nel due messi a cavallo dell’evento, le categorie economiche locali. Sono i dati esaminati oggi dal Comitato d’Indirizzo di Fondazione Cortina 2021. I Mondiali cortinesi, secondo la Fondazione, hanno segnato un nuovo standard nell’organizzazione delle manifestazioni sportive, e chiudono con un bilancio in attivo, rappresentando un nuovo benchmark di gestione dei grandi eventi. A beneficiare dell’appuntamento iridato, oltre alle categorie economiche locali, è stato anche tutto il territorio, con le nuove infrastrutture e gli investimenti realizzati negli scorsi anni per ospitare la manifestazione sportiva.
    “La sostenibilità – commenta Alessandro Benetton, Presidente di Fondazione Cortina 2021 – Iè stata la cifra di Cortina 2021, tanto sul piano sociale e ambientale quanto sul piano finanziario. I dati presentati oggi certificano il grande lavoro che è stato compiuto in questi anni, con una squadra che ha saputo trasformare un ostacolo apparentemente insormontabile, come la pandemia, in un’occasione di crescita condivisa e di sviluppo di nuove best practices internazionali. Chiudiamo in attivo questa avventura umana e sportiva e siamo fieri di poterne restituire una parte al territorio e alla comunità insieme ad un patrimonio di conoscenze ed esperienze straordinario”. (ANSA).
   

L’articolo originale lo trovi cliccando qui