(ANSA) – MILANO, 23 GIU – L’assemblea di Mediaset, con Vivendi che conferma la pace e vota insieme alla controllante Fininvest, ha approvato il trasferimento della sede non fiscale della capogruppo in Olanda. Tutte le attività restano in Italia, con la ‘nuova’ capogruppo che sarà la base per lo sviluppo internazionale del gruppo. Via libera dell’assise anche al nuovo Cda, che a quanto si attende a breve confermerà Pier Silvio Berlusconi amministratore delegato con Fedele Confalonieri già confermato presidente, e al dividendo straordinario di 0,3 per azione, che tra l’altro rende meno dolorosa la progressiva uscita dei francesi dal Biscione.
    Il nuovo Consiglio di Amministrazione del Biscione, tratto dalla lista di Fininvest con oltre il 44% del capitale sociale e da quella dei fondi, mentre Vivendi non ha presentato candidati è composto da Fedele Confalonieri, Pier Silvio Berlusconi, Marco Giordani, Gina Nieri, Niccolo’ Querci, Stefano Sala, Marina Berlusconi, Danilo Pellegrino, Carlo Secchi, Marina Brogi, Alessandra Piccinino e Stefania Bariatti, quest’ultima più importante novità, oltre a Giulio Gallazzi, Costanza Esclapon de Villeneuve e Raffaele Cappiello presentati dai fondi. Approvato anche il bilancio 2020.
    In parte straordinaria l’assemblea di Mediaset ha approvato la proposta di trasferimento della sede legale della società ad Amsterdam “da realizzarsi mediante adozione della forma giuridica di una ‘naamloze vennootschap’ regolata dal diritto olandese e di un nuovo statuto”, spiega il Biscione in un comunicato. Hanno partecipato complessivamente all’assise azionisti per delega per un numero di azioni pari all’81,81% del capitale sociale, con il 95,57% delle azioni rappresentate che ha votato a favore della proposta.
    “A seguito del trasferimento, le azioni Mediaset continueranno a essere quotate alla Borsa Italiana e la residenza fiscale di Mediaset, così come l’amministrazione centrale, rimarranno in Italia”, ricorda il Biscione. (ANSA).
   

L’articolo originale lo trovi cliccando qui