(ANSA) – PERUGIA, 05 AGO – “Occorre ritornare a vivere con prudenza e cautela, ma occorre ripartire”: lo ha sottolineato il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei e arcivescovo di Perugia, soffermandosi sulla crisi economica legata al Covid.
    Lo ha fatto in uno scritto-riflessione sul settimanale cattolico La Voce.
    “I dati della crisi economica che leggo su tutti i giornali sono spaventosi” ha evidenziato Bassetti. “Le saracinesche ancora chiuse che vedo in alcuni negozi – ha aggiunto – mi lasciano amarezza e inquietudine. Perché dietro ci sono uomini, donne e famiglie”.
    Per il card. Bassetti, poi, “è questo il tempo della responsabilità e della serietà, lasciando da parte, per il bene di tutti, fake news, negazionismi e ‘cattiva informazione'”.
    “Questa difficile situazione sanitaria – ha proseguito – ha posto al centro del discorso pubblico una riflessione seria e autorevole sulla libertà di pensiero. Che non significa, è doveroso sottolinearlo, esprimere a piacimento tutto quello che passa per la testa senza preoccuparsi di verificare la fondatezza delle proprie dichiarazioni e soprattutto senza assumersi la responsabilità di quello che si afferma. Bene ha fatto, dunque, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a dire che ‘non possiamo e non dobbiamo dimenticare’ i morti di questa pandemia e soprattutto che è necessario evitare ‘di confondere la libertà con il diritto di far ammalare altri'”.
    (ANSA).
   

L’articolo originale lo trovi cliccando qui