(ANSA) – CORTINA D’AMPEZZO, 21 FEB – “Sono qui per la cerimonia di chiusura del Mondiale di sci 2021. Ma penso a essa non come alla fine di un evento di successo, ma come un nuovo inizio. Per Cortina, per la sua comunità, per l’Italia e per il mondo dello sport dopo la pandemia”. Lo ha detto il presidente della Fondazione Cortina, Alessandro Benetton, intervenendo nella cittadina ampezzana alla cerimonia finale dell’evento iridato.
    Ricordando quindi il passaggio di bandiera con Courchevel-Meribel, che ospiteranno i prossimi Mondiali, Benetton ha precisato che “i custodi di questa bandiera diventano automaticamente custodi dell’ ambiente. Siamo fieri di aver consegnato un evento sostenibile socialmente, economicamente e soprattutto dal punto di vista ambientale.
    grazie alla cooperazione di tutte le parti coinvolte”. “La tristezza di dire addio ai ‘vecchi compagni di classe’ scompare sapendo che li ritroverai di nuovo all’ università: per noi, lo sono le Olimpiadi di Milano-Cortina 2026. Questo non e un addio, ma solo un arrivederci”, ha concluso Benetton. (ANSA).
   

L’articolo originale lo trovi cliccando qui